Dove ti trovi: Home News XX Convegno Nazionale dei Centri Interculturali - Il Cammino si fa Camminando

XX Convegno Nazionale dei Centri Interculturali - Il Cammino si fa Camminando

20-21 Ottobre 2017 - Ferrara

L'appuntamento annuale dei Centri Interculturali si propone di fare il punto sulle sfide e sulle azioni possibili che la contemporaneità, plurale e multiculturale, ci consegna e ci sollecita. I contesti del nostro agire sono noti: la scuola e i servizi educativi, i luoghi dell'incontro nelle città e i servizi per tutti.

Le domande sono cruciali, anch'esse gia note e tuttavia da situare e attualizzare, rispetto al presente e ai cambiamenti sempre più veloci. Quale ruolo di inclusione e di con-cittadinanza può avere la scuola multiculturale? Quali sono le attenzioni e le scelte più efficaci per far si che gli spazi, scambio e coesione sociale? Quali azioni diffondere per fare delle città degli spazi abitati da con-cittadini e non da esterni?

Il convegno nazionale cerca di rispondere alle sfide dando voce ai protagonisti dell'inclusione, agli educatori e agli insegnanti che cercano di costruire ogni giorno, con pazienza e competenza, le condizioni più adatte ad accogliere, sostenere l'apprendimento di ciascuno, accompagnare e promuovere buone realzioni tra uguali e diversi. Non partiamo da zero: siamo arrivati al 20° appuntamento ed è dunque anche il momento di fare dei bilanci, di ripercorrere il cammino, scorgendovi le luci e le ombre. E' il momneto di rileggere le parole chiave del nostro agire confrontandole con i cambiamenti, con le nuove sfide, le domande e i dilemmi che ci interpellano.

Dobbiamo guardare a quanto eè stato fatto, praticato, condiviso per poter avere uno sguardo largo e comporre un'idea di inclusione più lungimirante e adatta ai tempi e alle sue sfide. E possiamo farlo anche provando a mettere in comune e a valorizzare la consapevolezza, le azioni e gli esiti positivi che abbiamo sedimentato in questi anni di "prove di integrazione".

 

Programma

Venerdi 20 ottobre dalle 14.30 alle 18.30

Dipartimento di Economia e Management, Università degli Studi di Ferrara, via Voltapaletto, 7

LE PRATICHE E I PROGETTI

Cinque sessioni parallele e tre laboratori

SESSIONE 1
Se non a scuola, dove? L’integrazione comincia sui banchi

Quali sono le caratteristiche di una scuola multiculturale efficace? Quali gli indicatori e le scelte che la rendono davvero inclusiva? Nella sessione vengono presentate le azioni, le scelte organizzative, le innovazioni pedagogiche che caratterizzano una scuola multiculturale in grado di aprirsi sul mondo e di garantire la qualità educativa per tutti.

SESSIONE 2
Lingua che va, lingua che viene. Parole da abitare e da scambiare

Quali parole/chiave e modalità didattiche risultano più efficaci per apprendere l’italiano di qualità? Nella sessione vengono messi a confronto e scambiati metodi e materiali per l’insegnamento dell’italiano L2 nel tempo dell’inclusione e della con-cittadinanza.

SESSIONE 3
I volti dell’accoglienza. Fragilità e resilienze dei minori e degli adulti

L’accoglienza oggi presenta volti e bisogni diversi. Come fare in modo che i nuovi arrivati sentano e vivano il territorio e la città come bene comune e di tutti? Come includere nella scuola e nei servizi per tutti le fragilità che hanno a che fare con la migrazione e l’esodo? Nella sessione vengono presentati proposte e progetti che vanno nella direzione dell’accoglienza e della cittadinanza attiva.

SESSIONE 4
L’intercultura s’impara da piccoli

L’inclusione positiva comincia da piccoli. Scuole e servizi educativi per tutti devono diventare laboratori quotidiani di interculturalità e di plurilinguismo. Come proporre nel quotidiano agli adulti e ai bambini il tema delle differenze e delle analogie, dei diritti e dei doveri?

SESSIONE 5
I colori dell’integrazione. Sguardi diversi e linguaggi meticci

Ci sono modi di convivere e scambiare che si affidano alla musica, al teatro, alle immagini e alle narrazioni. Le “seconde generazioni” sono il ponte tra i luoghi e la memoria, tra il presente e il progetto, tra le lingue e i linguaggi.

 

LABORATORI

1) Leggere ai bambini in italiano e in lingua madre

Quali libri proporre ai piccoli 0-6 anni per incentivare la narrazione in italiano e nelle lingue madri? La narrazione è importante per tutti i bambini ma ancor di più per chi deve costruire nuovi legami e acquisire un’altra lingua. Nel laboratorio viene presentata e distribuita la bibliografia ragionata “Mamma Lingua” in sette diverse lingue.

2) Intercultura in un clic. Didattica digitale e educazione interculturale

Nel laboratorio vengono presentati nuovi strumenti crossmediali per l’insegnamento dell’italiano L2, per l’educazione interculturale e per la didattica inclusiva nella scuola primaria e secondaria di primo grado.

3) Scrivere in italiano L2: una sfida in quattro mosse

La sfida più complessa per gli alunni non italofoni riguarda la competenza di scrittura in L2. Un metodo, un percorso/ tipo e molte proposte operative per insegnare a scrivere nella seconda lingua.

 

Sabato 21 ottobre 2017 Ore 9.00 -13.00

Teatro Comunale “Claudio Abbado” di Ferrara

DIALOGHI SULL’INCLUSIONE E LA CON-CITTADINANZA

Sessione plenaria

 

Per iscrizioni:

L’iscrizione alle sessioni e ai laboratori è obbligatoria

Per informazioni:

Tel.0532 752486 Cell.333 6445132 xxconvegnocentri@edu.comune.fe.it

Per informazioni relative all’ospitalità http://www.ferraraterraeacqua.it/

comments powered by Disqus
« settembre 2017 »
settembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Galleria Fotografica

Galleria fotografica

PAAS - Punti per l'Accesso Assistito ai Servizi e a internet

Orario PAAS